sabato 6 Giugno 2020
Home Tech Programmi e Applicazioni Robot per bambini, non solo per giocare

Robot per bambini, non solo per giocare

Robot per bambini, per giocare ma anche per imparare nozioni utili, tecnologiche e non.

Ci sono robot per bambini  che hanno delle difficoltà e che grazie alla tecnologia possono accedere a mondi preziosi da cui prima erano esclusi.

Tra i numerosissimi robot giocattolo c’e’ Robosapien, ha un aspetto umanoide e movimenti realistici, infatti canta, balla, combatte, afferra e lancia oggetti e sa riconoscere 67 comandi diversi, lo si può controllare sia con un telecomando sia con uno smartphone, volendo. C’è anche il cane robot Zoomer, un cucciolo di dalmata robot, facile da addestrare, è  in grado di rispondere a 30 comandi vocali. Ha atteggiamenti da cane vero, compreso il fare la pipì e rotolarsi, e inseguire gatti immaginari.

Ci sono robot educativi che, oltre a divertire, trasmettono nozioni e informazioni come Mio Amico e Cubetto. Il primo risponde alle domande che gli si pone, è  dotato di sensori di distanza e touch e la sua testa è a tutti gli effetti un tablet che può anche essere staccato e utilizzato autonomamente. I più piccoli gli potranno chiedere come è fatto il sistema solare e molto di più.

Sono l’evoluzione dei giochi educativi per bambini

Il robot Cubetto è adatto ai più piccoli che vogliono avvicinarsi alla programmazione, va bene dai tre anni in su ed è agile e semplice da usare. Per gli appassionati di matematica, l’Idol è di certo il top, simpatico e preparato, è un robot androide che insegna matematica e li stimola all’uso della logica. E’ molto interattivo e trasmette molte nozioni anche di italiano, in modo adatto ai più piccoli. Ci sono  robot che sono utili a maggior ragione quando vanno ad aiutare bambini che possono incontrare delle difficoltà di apprendimento.

Esistono robot per bambini autistici che sono stati creati con fini terapeutici e stanno dando ottimi risultati.

Degli esempi sono Nao, Zeno robot o Buddy robot, interagiscono con i pazienti più piccoli attraverso giochi ed esercizi didattici in modo divertente ma anche molto mirato. Un robot per bimbi molto piccoli, utile e divertente, è Roby Robot. Si muove ovunque, spazia a 360 gradi e ha 2 pulsanti che si illuminano sulla testa rendono il gioco ancor più entusiasmante. Ha  60 espressioni diverse, insegna ai bambini a seguire le indicazioni a ragionare in modo critico e a muoversi.

Un altro esempio di robot  è Cozmo, robot cingolato e che esprime emozioni, riconoscendo quelle del suo interlocutore e comportandosi di conseguenza. Tutto da costruire e’ Il mio Robot, per bambini dagli 8 anni in su. Non serve il cacciavite per assemblare tutti i pezzi e poi giocarci, alimentandolo con delle normali batterie.

Una volta montato si muove in tutte le direzioni ed è in grado di memorizzare fino a 50 comandi.

Anche Tinkerbots è un robot da montare, si compra il kit ed è anche compatibile con i mattoncini Lego con cui costruire, volendo, bracci meccanici e quanto altro la fantasia dei bambini immagina, lo si può anche comandare con una app dedicata, per smartphone o tablet. Ci sono anche robot parlanti, Emiglio parla ed è un robot alto 53 centimetri con ruote cingolate, occhi e bocca, ripete le frasi con voci diverse e può in contemporanea anche trasportare piccoli oggetti su un vassoio. Lo si guida con un bracciale cosmico ed è una riedizione di un robot che girava già decenni fa.

Un orgoglio tutto italiano è costituito dal bambino robot interamente sviluppato dall’Istituto Italiano di Tecnologia.

Si chiama iCub e non è un robot per bambini ma un robot bambino, ideato e realizzato qualche anno fa con l’obiettivo di dare una mano nella cura e nell’assistenza delle persone anziane o che soffrono di patologie che le rendono meno autonome. Prodigio tecnologico, questo robot bambino che ha compiuto 3 anni è in grado di mutare espressioni facciali e di parlare, di vedere e di sentire, ma anche di percepire i propri movimenti che è forse uno degli aspetti più critici. A volte lo è anche per noi esseri umani, figuriamoci per un robot ma iCub ha ben 53 motori che gli permettono di muovere testa, gambe, braccia, vita e mani. Il suo nome è ispirato a “cub”, cucciolo, perché ha le sembianze di un bambino di 4 anni che non cresce mai ma che ha tutte le capacità per accudire anziani e malati.

@cercaconsigli
Da circa 10 anni ho fatto del web la mia passione. Condivido guide e consigli di ogni genere che possano essere di aiuto a chiunque. Felice di poterti consigliare 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti al canale telegram di cercaconsigli.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vuoi ricevere offerte, promozioni e sconti?
Iscriviti subito alla nostra newsletter!
Niente spam, solo email utili e di qualità.

HAI GIà letto questi?

I cibi che fanno male al tuo gatto domestico

I nostri gatti proteggono con la loro aura le nostre case, coccolano con la loro dolcezza le nostre anime, sono animali magici, curiamoci di...

Monopattini elettrici, la mobilità green

La mobilità green ha trovato la sua star, compatto, divertente, a breve a noleggio in molte città, ha le carte giuste per diventare il...

Come pulire la vostra stufa a pellet

Negli ultimi anni, sempre più persone hanno deciso di acquistare stufe a pellet. Più economiche, più affascinanti, ma anche con molte più cure di...

Gelato al cioccolato furbo, buonissimo

Gelato al cioccolato furbo, senza gelatiera, in 2 ore avrete un gelato fatto in casa cremoso e buonissimo, poco sforzo, da provare Ingredienti 250 grammi...

Tisana allo zenzero per dimagrire

  Una bella tisana allo zenzero per aiutarti nel  dimagrire, dal sapore buono   Volete perdere qualche chiletto di troppo? Ecco la ricetta di una tisana fatta...