venerdì 18 Settembre 2020
Home Consigli Cosa è l’albume d’uovo e sue proprieta' nutritive

Cosa è l’albume d’uovo e sue proprieta’ nutritive

Cosa è l’albume d’uovo e sue proprieta’ nutritive,  impariamo a conoscere questo alimento molto usato nella nostra alimentazione

L’albume, liquido trasparente e vischioso che ha la funzione di proteggere il tuorlo al suo interno dagli agenti patogeni, è composto per il 90% di acqua e per il 10% di ovoalbumine, proteine ricche di aminoacidi essenziali e contiene glucidi, sali minerali potassio, magnesio e sodio e in minima parte, vitamine del gruppo B, vitamina A, vitamina E e acido folico.

Essendo praticamente quasi privo di grassi, carboidrati e colesterolo e apportando pochissime calorie, 100 grammi contengono 43 kcal, è un alimento importante ed è particolarmente indicato per coloro che seguono una dieta per perdere peso, soffrono di calcoli della colecisti o di ipercolesterolemia e per chi svolge intensa attività fisica. Sul mercato esistono molti prodotti a base di chiara d’uovo come barrette, pasta e integratori proteici in capsule e in polvere molto diffusi tra sportivi e atleti che, grazie all’albumina e alle proteine ovomucoidi contenute, ne traggono un rafforzamento dei muscoli.

Grazie alla presenza di lisozima, l’albume svolge azione antisettica e antinfiammatoria sia ad uso interno sia ad uso topico.

Il suo consumo è particolarmente è indicato per coloro che sono allergici a medicine come FANS e altri antiflogistici, l’uso topico è appropriato in caso di infiammazioni causate da distorsioni, slogature e stiramenti muscolari.

L’albume non va mai consumato crudo e deve essere sempre cucinato, la cottura è necessaria non solo per fare in modo che sia digeribile non lo è se non viene sottoposto al calore che, coagulandone le proteine, favorisce l’azione degli enzimi peptici e renderne consistenza e sapore piacevoli, ma anche per fare in modo che l’avidina presente nell’alimento non inibisca l’assorbimento della vitamina H da parte dell’intestino e per evitare il rischio di contrarre la salmonellosi e altre infezioni causate da batteri.

Anche se l’albume non fa ingrassare, in ogni caso è meglio non mangiarne più di 3-4 al giorno e tieni conto del fatto che gli specialisti in nutrizione raccomandano agli amanti del fitness e del body building, che fanno largo uso di albume liofilizzato e di quello pastorizzato in brick, di non assumere più di 2-2,5 grammi per chilo corporeo di proteine in tutto nell’arco delle 24 ore. Non ci sono particolari controindicazioni al consumo di albume cotto, dato che si tratta di un alimento magro adatto a tutti e anche alle donne in gravidanza e agli animali domestici, ma bisogna evitarne l’assunzione se si è intolleranti alle uova. La concentrazione proteica della chiara d’uovo può provocare reazioni allergiche negli infanti è bene introdurla gradualmente nel regime alimentare dei bambini piccoli. Non risultano interferenze con i farmaci, ma se li si sta assumendo e si ha dei dubbi, è sempre meglio rivolgersi al medico curante.

L’albume va conservato in un recipente chiuso ermeticamente per poco tempo.

Sono in molti ad affermare che l’albume si può mantenere in frigorifero parecchi giorni, non è vero. Una volta che l’albume fresco è stato separato dal tuorlo, conservarlo in frigorifero, chiuso ermeticamente, per un massimo di 2 giorni e di consumarlo il prima possibile in modo che non perda le proprietà nutritive e sia sicuro dal punto di vista commestibile. Altre versioni in commercio, come quello pastorizzato in tetrapack, si mantiene in frigorifero da 1 settimana a 28 giorni a seconda della lavorazione a cui è stato sottoposto comunque, anch’esso consumato entro 48 ore dall’apertura della confezione, possono durare di più se tenute ben chiuse al fresco.

Se non intendi cucinare subito dopo aver usato solo i tuorli in preparazioni come la pasta frolla o la crema pasticcera che richiedono unicamente l’impiego dei rossi d’uovo, puoi benissimo congelare gli albumi freschi per mantenerli commestibili fino a 3 mesi, invece di metterli in frigo e rischiare di dimenticarli. Puoi mettere nel freezer tutti gli albumi che hai in un contenitore chiuso ermeticamente, o se preferisci, versali  nella vaschetta destinata preparazione del ghiaccio per averli già porzionati in cubetti e pronti all’occorrenza per montarli a neve, preparare meringhe e macrons, fare una frittata, aggiungere all’impasto del soufflé, lenire dolori o adoperarli in altri modi ancora.

Fonte articolo: Trucchidicasa.com

@cercaconsigli
Da circa 10 anni ho fatto del web la mia passione. Condivido guide e consigli di ogni genere che possano essere di aiuto a chiunque. Felice di poterti consigliare 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti al canale telegram di cercaconsigli.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vuoi ricevere offerte, promozioni e sconti?
Iscriviti subito alla nostra newsletter!
Niente spam, solo email utili e di qualità.

HAI GIà letto questi?

Abbigliamento idoneo per la corsa sportiva

Un giro in pista, un allenamento sul tapis roulant, una maratona con gli amici o un percorso al parco per ogni occasione, Jaked propone...

Migliora la digestione e la cellulite con il pepe

Migliora la digestione e  la cellulite con il pepe, stimola la digestione, favorisce la diuresi e migliora la circolazione sanguigna. I benefici del pepe sono...

Cipolle ripiene con salsiccia ottimo secondo piatto

La cipolla non serve solo a fare il soffritto, un’ottimo modo di cucinarla è quello di farla ripiena va bene sia come un secondo...

Dermatite da pannolino come evitarla, cause e rimedi

Tra i disturbi più frequenti con cui una mamma può trovarsi ad avere a che fare è la dermatite da pannolino, consigli per aiutarvi,...

Biscottini salati con crema di robiola

Questi biscottini salati sono un antipasto sfizioso, facile e veloce da preparare, la sua semplicità è pari al suo gusto appetitoso, farete un figurone...