lunedì 13 Luglio 2020
Home Consigli Salute & Bellezza Come scegliere la migliore crema doposole

Come scegliere la migliore crema doposole

L’applicazione del doposole deve continuare anche al rientro dalle vacanze, non solo per mantenere l’abbronzatura ma anche per evitare screpolature e macchie sulla pelle.

Dopo una stagione al mare, la pelle ha bisogno di rigenerarsi con una crema nutriente e idratante.
E’ importante attrezzarsi per proteggere la pelle dai raggi del sole ed evitare, l’insorgere di antiestetiche macchie su viso e collo, scottature e rallentare l’invecchiamento.
Bastano piccoli, accorgimenti; oltre alla crema idratante per il viso e alla protezione solare classica è importante, dopo una giornata in spiaggia, applicare un doposole per non spellare.
Questo perché la sua azione lenitiva, calmante e rinfrescante rigenera e ripara l’epidermide.

Applicare la crema doposole è fondamentale dopo che la pelle è stata per lungo tempo esposta ai raggi UVA e UVB.

La crema solare da sola non basta, ed è qui che ci viene in aiuto il doposole.
Quest’ultimo serve non solo per mantenere più a lungo una pelle abbronzata e un colorito sano, ma soprattutto per andare a idratare, rinfrescare la pelle scottata e riparare gli eventuali danni dovuti a una prolungata esposizione al sole.
È importante non sottovalutare l’efficacia della crema doposole, da applicare sia sul viso sia sul resto del corpo.
Uno degli errori più comuni è sostituire il doposole con la crema idratante; non sono la stessa cosa, perché quest’ultima va a nutrire la pelle, mentre il doposole è studiato per lenirla dopo una giornata al mare e ha il potere di ristabilire la giusta dose d’acqua del film idrolipidico.
Districarsi fra gli innumerevoli prodotti in commercio, si sa, non è semplice; infatti, anche per quanto riguarda la crema doposole è fondamentale scegliere il prodotto migliore in base alla propria epidermide e alla texture più adatta per noi.

La prima caratteristica a cui guardare è la consistenza che può essere leggera oppure più corposa.
Generalmente i prodotti light sono spray oppure il olio e gel a rapido assorbimento, ideali soprattutto per chi è sempre di fretta e ha poco tempo da dedicare alla beauty routine.
Al contrario i prodotti in crema e i burri sono più consistenti e hanno una texture più pesante, che ne rallenta l’assorbimento.
In questo caso, la scelta dipende dal gusto personale.
Le creme doposole per pelli secche devono essere ricche e molto nutrienti, in quanto devono nutrire in profondità e contrastare il rilassamento cutaneo.
Perfette sono le formulazioni antiage, a base di acido ialuronico con azione antiossidante oltre che idratante, perché agiscono in profondità e ristabiliscono il giusto equilibrio idrolipidico, tenendo a bada i radicali liberi.
Le pelle sensibili sono quelle più a rischio dopo l’esposizione ai raggi del sole.
Chi ha una pelle molto chiara e delicata deve applicare una crema rinfrescante e nutriente su viso e corpo.
In questo caso è bene orientarsi su creme ipoallergeniche, prive di profumazioni, antirossori e lenitive, meglio se a base di calendula e camomilla.

La crema doposole va applicata al rientro dalla spiaggia e subito dopo la doccia, con un massaggio circolare e delicato su tutto il corpo, viso incluso.
Le formulazioni in olio vanno massaggiate sulla pelle ancora umida, mentre i gel e le creme tradizionali possono essere applicate sulla pelle asciutta.
Sul viso usarle come fossero delle maschere da lasciare in posa per una decina di minuti, per poi rimuovere gli eccessi con un batuffolo di cotone.
Leggere attentamente l’INCI dei prodotti cosmetici è molto importante per conoscere ciò che acquistiamo e, per sapere cosa stiamo applicando sulla nostra pelle.
Un buon doposole deve avere un INCI il più naturale possibile.
L’acqua deve essere uno dei primissimi ingredienti, così come gli estratti di piante, dalla menta con azione rinfrescante alla camomilla per la sua azione calmante e lenitiva.

Applicare sempre la protezione solare UVA e UVB in base al proprio tipo di epidermide
Applicare sempre il doposole sul viso e sul corpo
Evitare docce e bagni lunghi e con acqua eccessivamente calda, perché questa rende la pelle secca e fa sparire più velocemente la tintarella
Fare uno scrub corpo delicato per eliminare le cellule morte almeno una volta al mese
Bere almeno 2 litri di acqua al giorno, per idratarsi anche dall’interno
Mangiare frutta e verdura antiossidante, come melone, carote, albicocche, barbabietole e frutti rossi etc.

@cercaconsigli
Da circa 10 anni ho fatto del web la mia passione. Condivido guide e consigli di ogni genere che possano essere di aiuto a chiunque. Felice di poterti consigliare 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti al canale telegram di cercaconsigli.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vuoi ricevere offerte, promozioni e sconti?
Iscriviti subito alla nostra newsletter!
Niente spam, solo email utili e di qualità.

HAI GIà letto questi?

Come pulire e far splendere il vostro oro bianco

Come pulire il vostro ’oro bianco, è particolarmente bello e prezioso, ma, per sua natura, tende a ingiallire e ad opacizzarsi. Questo succede in quanto...

Gnocchetti al pane e salvia un ottimo primo piatto

Gnocchetti al pane e salvia, un ottimo primo piatto, si preparano mettendo in ammollo il pane nel latte, facili da preparare Ingredienti Pane 200 g...

Mercedes-Benz SLC una coupè desiderata da tutti

Nel 1996 la Mercedes-Benz SLK rivoluzionò il mondo delle Roadster, grazie al tetto rigido la vettura poteva essere sfruttata sia come coupè sia a...

Reflusso gastroesofageo: cosa mangiare

Reflusso gastroesofageo: cosa mangiare, niente eccessi di sale, peperoncino o grassi, meglio una dieta leggera e qualche accorgimento lontano da tavola. La bocca dello stomaco...

Come tenere in vita le Ortensie recise in modo giusto

Le ortensie sono bellissime piante dai fiori di vari colori e dimensioni, per i fiori tagliati, prova a immergere le punte nella polvere di...