sabato 6 Giugno 2020
Home Consigli Come rimuovere l'odore di urina degli animali domestici

Come rimuovere l’odore di urina degli animali domestici

Chi ha animali domestici sa che a volte possono urinare in vari ambienti della casa, come il tappeto, il divano o le soglie delle porte.

È difficile liberarsi dei cattivi odori e dell’alone che lasciano, soprattutto se l’urina viene lasciata su un tessuto, che poi assorbe quell’odore fastidioso. Quando ci si imbatte nelle macchie di urina non sempre in commercio esistono dei sistemi adeguati per rimuoverle in maniera efficace. Spesso si tentano soluzioni che non risolvono il problema del tutto e dopo poco ricompare l’alone e quell’odore acre.

L’urina rappresenta uno degli inconvenienti più complicati da rimuovere nell’ambiente casalingo.

Occorrente

  • stracci puliti
  • carta assorbente
  • aceto di vino
  • bicarbonato di sodio
  • perossido di idrogeno
  • sapone liquido per piatti
  • spazzola dalle setole dure
  • aspirapolvere

Se troviamo una macchia di urina in un tessuto occorre prima vedere quando è stata fatta. Se è recente, la prima cosa da fare è tamponare la macchia. Possiamo utilizzare fogli di giornale, dei tovaglioli di carta assorbente, oppure dei vecchi asciugamani che non usiamo più. Partiamo col tamponamento della macchia che ci sembra ancora bella umida.A questo punto possiamo stendere degli stracci puliti sulla macchia bagnata e calpestarli ripetutamente per qualche minuto. Terminiamo nel momento in cui ci accorgiamo che la nostra macchia sul pavimento è praticamente asciutta.

Se l’alone sarà ancora evidente dobbiamo disinfettare per rimuovere completamente l’alone.Un prodotto che si può usare per disinfettare è l’aceto bianco di vino. L’aceto ha capacità sgrassanti e disinfettanti e si può utilizzare per la pulizia di tutta la casa, per fare la lavatrice al posto del detersivo e per togliere le macchie lo usiamo non puro, ma diluito con acqua al 50%.

Utilizzare l’aceto infatti ha la funzione principale di neutralizzare l’ammoniaca presente nell’urina.

Evita infatti che questa si espanda nei tessuti contaminati.Dobbiamo versarne una quantità abbondante sulla zona in cui troviamo urina affinché penetri con decisione nelle fibre contaminate. Lasciamo agire l’aceto per una decina minuti in modo che si diffonda bene per tutta l’area. Tamponiamo nuovamente con stracci puliti per due minuti. Non asciughiamo del tutto la macchia, ma lasciamola ancora umida.

Ora come eliminare il fastidioso odore acre che altrimenti rimarrebbe per diverso tempo.

Il prodotto migliore, che troviamo anche in questo caso in tutte le cucine, è il bicarbonato di sodio. Il bicarbonato è un prodotto che si può utilizzare in molteplici modi, primo fra tutti eliminare batteri e cattivi odori.Il composto dopo una decina di minuti appare secco e occorre toglierlo con degli stracci puliti. Nel caso l’area dovesse essere grande, per velocizzare il tutto, ci si può servire di un’aspirapolvere. La macchia ora dovrebbe essere sparita insieme all’odore di urina. Abbiamo terminato il lavoro e disinfettato correttamente la zona contaminata da urina.

Non bisogna fidarsi dei prodotti che si vendono in commercio e si trovano nei supermercati, infatti spesso hanno percentuali di ammoniaca al loro interno. Sicuramente toglierebbero la macchia ma per la loro composizione non sarebbero efficaci a lungo termine. Invogliano infatti l’animale a continuare a orinare nello stesso punto. Eliminando invece l’odore con il bicarbonato di sodio si sanifica l’area e il nostro animale domestico non avrà più motivo di lasciare urina in quella zona.

Creiamo un composto in una ciotola utilizzando un cucchiaio di bicarbonato di sodio e un cucchiaio di acqua ossigenata. Mescolare e aggiungere anche un cucchiaio di sapone liquido per piatti. Continuare a mescolare fino ad ottenere una soluzione uniforme e densa.A questo punto versare questo composto in maniera abbondante sulla macchia di urina umida. Prendiamo una spazzola dalle setole dure e sfreghiamo questo composto per circa 5 minuti sulla macchia fino a farlo assorbire completamente.

Piccoli consigli se hai deciso di prendere un gatto.

Per chi è a caccia di compagnia, necessita di qualche adeguamento degli spazi per essere accolto in casa come merita. Ecco allora come prepararsi al nuovo inquilino felino ed evitare che il suo arrivo si trasformi in un tornado inarrestabile. Per iniziare preparate un comodo giaciglio.

I gatti amano le morbidezze, quindi predisponete qualcosa di veramente soffice, in questo modo lo farete  felice, sono affascinati dai tessuti di ogni genere, in modo particolare da quelli preziosi. Per questa ragione è sempre opportuno non lasciare a portata di zampa coperte, abiti ed elementi tessili di varia natura.

Mettetevi nei panni del gatto e liberate lo spazio da tutto quello su cui vi piacerebbe sdraiarvi.Fin dal momento dell’arrivo iniziate la convivenza con il piede giusto e affrontare con serenità gli inevitabili piccoli inconvenienti iniziali. Buttatela sul ridere e provate a giocare un po’ con il nuovo componente della famiglia.

Pian piano le cose miglioreranno.

Decidete il luogo dove il gatto andrà a mangiare, dedicate un angolo preciso e corredatelo con tutto ciò che serve. Evitate di cambiare posto continuamente e, soprattutto, se in casa è presente un cane, distinguete i due posti e valutate come fare per evitare che uno mangi il cibo dell’altro e viceversa.Regalate al gatto un’attrattiva per affilare i suoi artigli, provate a fargli conoscere un tira graffi appositamente realizzato per lui. È l’unica possibilità che avete per evitare che faccia la stessa operazione su tessuti e vestiti sparsi in giro per casa.

@cercaconsigli
Da circa 10 anni ho fatto del web la mia passione. Condivido guide e consigli di ogni genere che possano essere di aiuto a chiunque. Felice di poterti consigliare 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti al canale telegram di cercaconsigli.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vuoi ricevere offerte, promozioni e sconti?
Iscriviti subito alla nostra newsletter!
Niente spam, solo email utili e di qualità.

HAI GIà letto questi?

Balsamo naturale per capelli fai da te

Capelli secchi e difficili da districare la soluzione ideale: un balsamo naturale per capelli che potete creare da sole in pochissimo tempo, nutriente, idratante...

Ravioli dolci fritti, croccanti e buoni

Ravioli dolci fritti, croccanti e buoni, specialità della splendida Sardegna  un piatto simpatico e gustoso, apprezzata da grandi e piccini Ingredienti Semola 600 g...

Come pulire lo scopino del WC, sgradito farlo, ma da fare

Ci sono oggetti usati quotidianamente che, per quanto odioso, occorre pulire, lo scopino del WC In particolare, nel bagno, oltre alla pulizia dei sanitari e...

Deumidificatore naturale fai da te semplice da creare

Come preparare in casa un deumidificatore naturale fai da te da usare in ambienti fino a 50 mq. Chi vive in zona costiera, in una...

Treccia Pasquale ripiena, tradizione dei menu di Pasqua

Torta salata tradizionale dei menu di Pasqua e Pasquetta Questa sfiziosa treccia ripiena può essere preparata in ogni periodo dell'anno, basterà eliminare le uova racchiuse...