venerdì 29 Maggio 2020
Home Consigli Come rimuovere la muffa dai cuscini per esterni

Come rimuovere la muffa dai cuscini per esterni

Con l’arrivo della bella stagione passare le calde serate all’esterno su un comodo divano o  su un dondolo è davvero qualcosa di meraviglioso. Può però capitare che i morbidi cuscini siano stati intaccati da qualche muffa.

Questo  può capitare, in quanto il cuscino è costantemente in contatto con la nostra pelle, se non è stato correttamente igienizzato prima di essere conservato può presentare della muffa.  Vedremo come riuscire facilmente a rimuovere la muffa dai vostri cuscini da esterni,ecco  dei 3 metodi.

Occorrente

  • Sale grosso
  • Acqua ossigenata
  • Candeggina
  • Scottex
  • Detersivo per i piatti

Acqua ossigenata e sale grosso una mistura è efficacissima contro la muffa, in quanto l’acqua ossigenata la stacca dalle fibre senza danneggiarle e il sale brucia la muffa, che ricordiamo è  una specie di fungo e pertanto teme il sale.

Il procedimento è semplicissimo: bagnate la zona interessata con l’acqua ossigenata e lasciate agire.

Successivamente senza sciacquare buttate sul cuscino del sale grosso e passate tutto in acqua bollente. Vista la facilità di reperire il necessario in quanto oggetti di uso comune in qualsiasi casa, questa opzione è anche praticissima e  molto economica.

Candeggina e scottex è un’altro metodo facile, veloce ed economico: stendete il cuscino su un piano, prendete la carta scottex bianca, altrimenti il colore si depositerà sul cuscino e imbevete la carta di candeggina. Applicate i fogli di scottex sul cuscino e lasciate agire per una buona mezz’ora, sostituendoli se necessario. Terminato il procedimento risciacquate abbondantemente in acqua calda e la muffa con le sue macchie dovrebbe essere sparita.

Lavatrice, candeggina e detersivo, questo metodo è il più complicato e più costoso di tutti ma dovrebbe essere quello più efficace contro le macchie ostinate.

Se il cuscino da esterno è di dimensioni contenute sarà sufficiente metterlo in lavatrice senza mischiarlo con altri capi e facendo attenzione alla temperatura  di lavaggio indicata sul cuscino stesso e far partire un lavaggio a base di candeggina, pre trattando la macchia con un buon detersivo sgrassatore per piatti.

Terminato il lavaggio, che deve essere fatto ad un minimo di 60° e con una centrifuga massimo a 800 giri al minuto, una centrifuga più veloce potrebbe rovinare il cuscino.

Il vostro cuscino dovrebbe essere tornato come nuovo.

@cercaconsigli
Da circa 10 anni ho fatto del web la mia passione. Condivido guide e consigli di ogni genere che possano essere di aiuto a chiunque. Felice di poterti consigliare 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti al canale telegram di cercaconsigli.it

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vuoi ricevere offerte, promozioni e sconti?
Iscriviti subito alla nostra newsletter!
Niente spam, solo email utili e di qualità.

HAI GIà letto questi?

Come conservare l’aglio fresco e sue proprietà

L'aglio è considerato un'erba aromatica, anche se si tratta di un bulbo saporito e profumato, usato in cucina,  ha proprietà medicinali, scopriamone di più  Per fare...

Come realizzare salviette umide profumate da te

Le salviettine umide profumate sono quanto di più pratico ci sia per l’igiene e la pulizia, ecco una soluzione efficace, ma decisamente più economica,...

Il formicolio a mani e gambe le possibili cause

Il formicolio a mani e gambe le possibili cause, la maggior parte delle volte è dovuto al fatto che il sangue non circola correttamente...

Gli odori che infastidiscono i nostri gatti

I gatti non sopportano l'odore di aceto, ma nemmeno quello degli esseri umani. In genere gli esseri umani sono guidati dal senso della vista,...

Pasta ai carciofi, facile e veloce da preparare

La pasta ai carciofi si realizza velocemente condendo la pasta con i carciofi puliti e tagliati a spicchi, chi ama questa verdura apprezzerà questo...